Parcheggio con strisce bianche, blu, gialle, rosa, rosse o verdi: la guida per evitare sanzioni

Le strisce bianche e quelle blu sono le più note, ma cosa fare davanti ad un posto auto libero delimitato però da strisce rosse o verdi? La ricerca del parcheggio è un fardello che ahimè ci coinvolge tutti ma non basta trovarne uno libero, dobbiamo sempre fare attenzione al colore delle strisce. Ecco cosa significano.

Tutti dovremmo conoscere il significato delle strisce che delimitano i parcheggi. Il rischio è quello di andare incontro ad una sanzione e per questo abbiamo pensato di fare un po’ di chiarezza. Le strisce, o più correttamente stalli, sono applicate sulla pavimentazione stradale e possono riprodurre un rettangolo, una L o una T per indicare l’area dentro cui è consentito parcheggiare la propria auto. Sono larghe 12 centimetri e colorate in modo diverso per indicare quali utenti della strada abbiano diritto ad utilizzare i posti.

STRISCE DI COLORE BIANCO

Sono quelle al cui interno è consentita la sosta non a pagamento. Quando le trovate fate però attenzione alla segnaletica verticale, potrebbero essere attive delle limitazioni temporali. In tal caso è necessario utilizzare il disco orario indicando l’orario di arrivo e ricordarsi di spostare l’auto entro il tempo consentito.

STRISCE DI COLORE BLU

Sono quelle che delimitano le aree si sosta a pagamento. Una volta parcheggiato, quindi, ricordatevi sempre di acquistare un ticket seguendo la tariffa su base oraria indicata nella segnaletica verticale posizionata in zona.

STRISCE DI COLORE GIALLO

Indicano i posti dedicati ad alcune categorie speciali, tali parcheggi vanno quindi considerati come riservati e non possono essere utilizzati. Le categorie potrebbero ad esempio essere le Forze dell’Ordine, i disabili, le auto del Corpo Diplomatico e dei Consolati.

LE STRISCE ROSA

Si possono trovare spesso nei garage dei centri commerciali e dei supermercati ed indicano dei posti riservati alle donne in dolce attesa o che viaggiano con dei bimbi inferiori all’anno di età. Non occupateli impropriamente, le persone a cui sono riservati ne hanno sicuramente più bisogno di voi!

LE STRISCE ROSSE O VERDI

In alcune città italiane, come ad esempio Milano, è possibile trovarsi di fronte anche a delle strisce di questi colori. Indicano dei posti riservati ai residenti, i quali sono gli unici a poterci parcheggiare dovendo esporre nel veicolo un tagliando rilasciato dal Comune che ne accerti la residenza.

LE SANZIONI

Interpretare male il colore delle strisce o ignorandone il significato si corre il rischio di prendere delle sanzioni. Ad esempio, parcheggiare sulle strisce blu senza pagare il ticket è sanzionato con €41. Stessa cifra destinata a chi parcheggia nelle strisce bianche vincolate ad un limite temporale senza rispettarlo. Chi parcheggia sulle strisce riservate alle categorie speciali, quelle gialle, rischia invece una sanzione di €84 e la decurtazione di due punti dalla patente di guida.

CONTATTI

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Telefono (anche la domenica):
0774 552940
Telefono: 0774 369141
Partita IVA/CF: 10871011002

Scuola Navetta >

Progetto di Educazione e Cultura Stradale rivolto a Licei ed Istituti

Driving Experience >

Un'esperienza emozionante e formativa nel nostro Driving Camp di 22.000mq

Partner e Convenzioni >

Sconti e Promozioni riservate a clienti e tesserati delle nostre aziende Partner